Da Israele l’app che controlla la glicemia e sviluppa un profilo nutrizionale personalizzato

Da Israele l'app che controlla la glicemia e sviluppa un profilo nutrizionale personalizzato

Grazie all’app sviluppata dalla startup israeliana DayTwo è possibile mantenere normali i livelli di zucchero nel sangue e fare scelte nutrizionali sane ed appropriate.

L’applicazione può essere utilizzata sia da persone con diabete, che da persone sane e dagli atleti che hanno bisogno di scelte nutrizionali mirate e individuali.

DayTwo, questo il nome dell’applicazione, fornisce raccomandazioni nutrizionali e dietetiche personalizzate analizzando il DNA dei microbiomi intestinali di un individuo.

La tecnologia alla base dell’applicazione DayTwo si basa su uno studio, dal titolo Personalised Nutrition Project, durato cinque anni e condotto dal prof. Eran Segal e dal prof. Eran Elinav presso il Weizmann Institute of Science. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Cell.

Gli scienziati hanno sviluppato un algoritmo che consente di indirizzare il paziente verso un’alimentazione individuale in base allo stile di vita, al background medico e alla composizione e alla funzione del suo microbioma.

I ricercatori del Weizmann per una settimana hanno monitorato costantemente i livelli di zucchero nel sangue in oltre un migliaio di persone e hanno scoperto che la risposta corporea a tutti i cibi era individuale.

L’azienda israeliana per produrre un profilo nutrizionale personalizzato e unico per ogni individuo utilizza un questionario, un campione di feci e il risultato dell’esame dell’emoglobina A1c (chiamata anche HbA1c), si tratta di un test di laboratorio che mostra la media dell’ammontare dello zucchero nel sangue di una persona negli ultimi tre mesi.

Il programma nutrizionale che viene costruito dall’applicazione, tenendo in considerazione l’analisi dei batteri intestinali e lo stile di vita, si avvale di un sistema di punteggio per valutare migliaia di diversi alimenti e combinazioni di alimenti. Inoltre, l’app fa scoprire quali batteri presenti nell’intestino influiscono significativamente sul punteggio di DayTwo.

Alla tecnologia sviluppata dalla startup israeliana si è affidato Omri Casspi, giocatore di basket professionista israeliano che ha giocato per i Golden State Warriors della NBA.

RetweeTech