Da Israele alcuni trattamenti contro l’emicrania

Israele trattamenti emicrania

Le persone che soffrono di emicrania conoscono bene la sensazione del forte dolore pulsante accompagnato da nausea, vertigini ed estrema sensibilità alla luce e al suono.

Questi mal di testa possono essere così debilitanti che anche dopo aver assunto farmaci da banco si potrebbe aver bisogno di stare a letto in una stanza buia.

Emicrania e disturbi collegati

Non c’è da meravigliarsi che le persone che soffrono di emicrania – considerata la terza malattia più diffusa al mondo – abbiano maggiori probabilità di soffrire anche di ansia, depressione e disturbi del sonno, come evidenzia la Migraine Research Foundation, con sede negli Stati Uniti.

Diversi studiosi in Israele hanno trovato modi migliori per bandire l’emicrania. Prendendo spunto da un articolo di Israel 21c, un elenco di alcuni dispositivi israeliani in via di sviluppo.

1. Theranica Bioelectronics

Theranica Bioelectronics, con sede a Netanya, che ha sviluppato il cerotto di neuromodulazione Nerivio Migra, recentemente approvato dalla Food&Drug Administration degli Stati Uniti. Piccoli elettrodi all’interno del cerotto alimentato a batteria forniscono la stimolazione nervosa elettrica per ridurre la percezione del dolore dall’emicrania. Indossato al braccio, Nerivio Migra comunica in modalità wireless tramite Bluetooth con lo smartphone, che controlla gli impulsi elettrici e la durata del trattamento. La società afferma che un trattamento di 45 minuti può portare sollievo fino a due giorni. Nerivio Migra sarà disponibile in quantità limitate alla fine del 2019, con una distribuzione più ampia a partire dall’inizio del 2020.

Da Israele alcuni trattamenti contro l'emicrania

2. Neurolief

Neurolief, anche questa azienda con sede a Netanya, ha recentemente ricevuto il marchio europeo di approvazione CE per il suo dispositivo di neuromodulazione Relivion montato sulla testa per il dolore di emicrania e il sollievo della depressione, dell’ADHD e dell’insonnia. Relivion offre in modo univoco una stimolazione del nervo occipitale (parte posteriore della testa) e del trigemino (facciale) bloccante il dolore in modo non invasivo, a casa, senza prescrizione medica. In uno studio clinico randomizzato il 76% dei partecipanti ha ottenuto un sollievo dall’emicrania dopo un solo trattamento con Relivion. Il neuromodulatore ricaricabile stimola sei rami nervosi che regolano il dolore e l’umore, prevenendo la secrezione di sostanze chimiche del cervello che innescano il dolore e modulando la “soglia di attivazione” del sistema neurale per ridurre gli effetti futuri di emicrania come stress, cioccolato, formaggio o vino. Il dispositivo viene venduto precaricato con 10 trattamenti; gli utenti possono caricare anche da remoto via Internet.

3. Teva Pharmaceuticals

Teva Pharmaceuticals di Gerusalemme ha ricevuto l’approvazione FDA e CE per Ajovy (fremanezumab), un farmaco iniettabile per la prevenzione dell’emicrania somministrato mensilmente o trimestralmente negli adulti che hanno almeno quattro giorni di emicrania al mese. Negli studi clinici, molti pazienti su Ajovy hanno avuto una riduzione di almeno il 50% nel numero di giorni di emicrania mensili, a partire dalla prima settimana. Ajovy può essere somministrato da un operatore sanitario o a casa da un paziente o da un operatore sanitario qualificato.

AJOVY Israele trattamenti emicrania

4. Occiflex

Occiflex, sviluppato da un neurologo israeliano Dottor Yaron River, è un dispositivo robotico per fisioterapisti per il trattamento del dolore al collo e alla testa. “Il dispositivo non è destinato direttamente al trattamento dell’emicrania. Tuttavia, nell’emicrania cronica il dolore al collo associato potrebbe essere alleviato e, di conseguenza, la gravità e la frequenza dell’emicrania potrebbe diminuire. Il trattamento di solito dura tre volte a settimana per un mese o due. Il sistema è stato sviluppato e commercializzato da Headway Medical in collaborazione con il produttore olandese di dispositivi di riabilitazione medica e fisioterapia Enraf-Nonius, che distribuisce esclusivamente Occiflex in Europa. Il trattamento è disponibile anche in Israele. L’approvazione della FDA non è stata ancora concessa per le vendite negli Stati Uniti.

5. BGN Technologies

BGN Technologies, la società di trasferimento tecnologico dell‘Università Ben-Gurion del Negev, ha recentemente rivelato una potenziale terapia farmaceutica per i disturbi neurologici, incluso l’emicrania. La terapia combina due farmaci approvati dalla FDA, Memantina e Losartan, che proteggono la barriera emato-encefalica (BBB), prevenendo quindi lo sviluppo di varie condizioni neurologiche. Il malfunzionamento della barriera emato-encefalica è un fattore importante nelle malattie neurologiche tra cui ictus, malattie neurodegenerative, tumori cerebrali e infezioni cerebrali. Studi preclinici mostrano che il trattamento combinato protegge l’integrità della barriera emato-encefalica.

RetweeTech