Cyber-sicurezza: il Giappone si affida a Israele

Cyber-sicurezza: il Giappone si affida a Israele. Vista la crescente minaccia di attacchi informatici, sempre più aziende giapponesi stanno cercando di proteggere i propri dati ed una serie di esclusive tecnologie sviluppate in Israele stanno cercando di soddisfare la domanda.

Negli ultimi anni numerose organizzazioni giapponesi sono state colpite da gravi intrusioni e violazioni dei dati, motivo per cui il Paese si sta affidando al know how israeliano in materia di cyber-sicurezza.

L’azienda israeliana Fireglass è una di quelle tecnologie che sta andando in soccorso del Giappone e a cui rilascerà a giugno il suo software di prevenzione dei virus.

Grazie a questo software, quando si accede ad un sito web mediante Pc aziendale, è il relay server che ottiene l’accesso al sito, invece dell’utente stesso. Così, anche se il sito dovesse contenere virus, il PC non verrà infettato.

Anche Illusive Networks, con sede a Tel Aviv e fondata da Ofer Israeli, ha sviluppato un software che protegge i dati senza bloccare l’accesso ai propri sistemi. Anche se qualcuno dovesse ottenere un accesso non autorizzato alla rete aziendale, il software crea una serie di server fittizi che funzionano da esca e che ingannano l’hacker. Questa tecnologia non impedisce l’accesso non autorizzato, ma non consente all’hacker di rubare informazioni. La società ha fatto ingresso nel mercato giapponese lo scorso anno.

RetweeTech