Cura per il diabete: l’ospedale Rambam e la società Orgenesis testano un nuovo metodo

diabete ospedale Rambam Orgenesis nuovo metodo

L’ospedale Rambam di Haifa, Israele, sta collaborando con Orgenesis, un’azienda biotecnologica, per iniziare a testare un nuovo metodo di manipolazione cellulare che potrebbe portare ad una cura per il diabete.

Orgenesis ha sviluppato un metodo per riprogrammare le cellule beta del fegato per produrre insulina.

Test e prelievo di cellule epatiche

La prima fase del test prevede il prelievo di cellule epatiche da pazienti diabetici o pazienti a cui è stato rimosso il pancreas. Queste cellule saranno programmate, utilizzando una tecnologia unica sviluppata da Orgenesis, per diventare cellule beta che possono rispondere al glucosio, produrre e secernere insulina.

In caso di successo, queste cellule saranno anche testate per vedere se non vengono respinte dal sistema immunitario dei pazienti.

Solo se questa fase ha successo, inizierà la fase successiva del test.

Questa fase comprenderà la restituzione delle cellule programmate nel fegato del paziente per vedere se sono accettate e in grado di produrre insulina all’interno del corpo.

Il dottor Naim Shehadeh, che dirige il dipartimento di ricerca sull’endocrinologia dell’ospedale di Rambam, ha affermato “che se questa tecnologia avrà successo, significherà una rivoluzione nella cura del diabete”.

Saranno selezionati per l’esperimento i pazienti con diabete di tipo uno che richiedono un intervento chirurgico addominale, o quelli che soffrono a causa di un pancreas non funzionante o mancante, che hanno anche bisogno di un intervento chirurgico.

Il Prof. Yoram Kluger, primario di chirurgia, effettuerà, nel corso dell’operazione, una biopsia epatica dalla quale le cellule saranno riprogrammate geneticamente per diventare cellule beta del pancreas in grado di produrre insulina.

Questo esperimento sui pazienti umani verrà eseguito dopo che gli esperimenti sugli animali avranno successo.

RetweeTech