Congresso mondiale sugli aborti ricorrenti guidato da ricercatore israeliano

Congresso mondiale sugli aborti ricorrenti guidato da ricercatore israeliano. Medici provenienti da più di 50 paesi si sono riuniti a Cannes per il secondo World Congress on Recurrent Pregnancy Loss (congresso sui casi di aborto ricorrenti) lo scorso mese di gennaio.

Nel comitato scientifico del congresso anche il Dott. Asher Bashiri, che ricopre altresì il ruolo di Presidente, è direttore del centro di maternità al Soroka University Medical Center di Beersheva, come un modo per promuovere la collaborazione internazionale per far progredire le conoscenze mediche sugli aborti, cosa fare per impedirli e come prendersi cura delle donne che hanno abortito.

Queste le parole di Bashiri:

Per molti anni, l’eziologia così come le opzioni di trattamento non sono cambiate perché la ricerca non ha ottenuto molta attenzione. Oggi stanno nascendo alcuni nuovi aspetti importanti tra cui test immunologici, test genetici e test di coagulazione.

Tra i temi della conferenza si è discusso anche di una ricerca sulla fertilità delle donne con aborti ricorrenti condotta presso il Soroka, il significato di selezione degli spermatozoi per aumentare la possibilità di portare a termine una gravidanza dopo aborti ricorrenti, le malformazioni uterine e le anomalie fetali, il rapporto tra aborti ricorrenti e coagulazione e sostegno emotivo per le donne che abortiscono.

Continua Bashiri:

Gli operatori sanitari dovrebbero ricordare che le coppie hanno bisogno di molto sostegno psicologico ed emotivo, oltre ad una valutazione medica e di trattamento. Questo supporto migliora  la possibilità di portare a termine la gravidanza successiva.

Il Soroka è parte del sistema di servizi sanitari Clalit, che è supportato negli Stati Uniti dalla Israel Healthcare Foundation

I pazienti non dovrebbero mai rinunciare alla speranza di diventare genitori. Alcuni trattamenti non sono appropriati per le fasi iniziali, ma potrebbero essere giustificati in casi più complicati.

Photo Credit | Jennifer Simon

RetweeTech