Compagnia elettrica polacca cerca Israele come “partner nella lotta agli attacchi informatici”

Compagnia elettrica polacca cerca Israele come “partner nella lotta agli attacchi informatici”. L’Israel Electric Corporation ha firmato un accordo con la compagnia elettrica polacca in base al quale Israele fornirà assistenza e tecnologia alla società polacca per proteggere la sua infrastruttura elettrica dagli attacchi hacker.

Una delegazione della Polskie Sieci Elektroenergetyczne, guidata dall’amministratore delegato Eryk Klossowski, si è recata in Israele per firmare l’accordo di cooperazione sotto gli auspici del Cyber ​​Divison dell’Israel Export Institute.

È stata la Polonia ad avviare i contatti con l’Export Institute, cercando aiuto nella difesa delle proprie infrastrutture dagli attacchi informatici, ha detto l’organizzazione israeliana. L’azienda polacca ha visitato circa 10 aziende israeliane di cyber-sicurezza.

La delegazione ha visitato anche la Cybersecurity Training and Simulation Range gestita dall’azienda israeliana Cyberbit, dove il personale si cimenta nel contrastare le più recenti minacce informatiche del mondo reale in un ambiente controllato per migliorare le proprie competenze pratiche.

La vulnerabilità delle reti delle infrastrutture è una questione critica nell’ambito della sicurezza informatica ed è stata recentemente evidenziata  dall’azienda israeliana RadiFlow la quale ha scoperto che un hacker si era intromesso in uno SCADA (acronimo che indica un sistema informatico distribuito per il monitoraggio elettronico di sistemi fisici), di una società idrica europea.

La compagnia elettrica polacca, con circa 40 milioni di clienti, spera di evitare di diventare un bersaglio per gli hacker, motivo per cui si è rivolta a Israele.

 

RetweeTech