Chi è Hossam Haick, lo scienziato israeliano che “fiuta” la presenza di malattie

Chi è Hossam Haick, lo scienziato israeliano che “fiuta” la presenza di malattie. Se c’è una persona che nel corso degli ultimi tempi è diventata una vera e propria superstar scientifica, è Hossam Haick, professore di ingegneria chimica e nanotecnologia presso il Technion di Haifa che ha ricevuto importanti riconoscimenti scientifici da paesi di tutto il mondo e ha attirato grandi donazioni e finanziamenti per sostenere il suo lavoro.

Nato e cresciuto a Nazareth, ha studiato diversi anni negli Stati Uniti per poi tornare al Technion di Haifa.

Haick sta lavorando dal 2007 su quello che chiama Nanose, un dispositivo altamente rivoluzionario destinato a “fiutare” il cancro e altre malattie del corpo umano, tra cui Parkinson, Alzheimer, disturbi gastrici e altro ancora.

Haick ha dato vita al Nanose, partendo dalla realizzazione di un naso artificiale.

Sappiamo che le malattia lasciano delle tracce di molecole nel respiro. Se riesci a individuare queste molecole, allora puoi associarle ad una determinata malattia. I cani hanno un sistema olfattivo molto sofisticato che è 10.000 volte più sensibile del nostro. Il Nanose nasce come un’idea per cercare di imitare il sistema olfattivo del cane – esattamente con gli stessi principi. Una delle possibili applicazioni è quella di odorare la malattia attraverso il respiro.

Nel laboratorio si prendono le due parti principali del sistema olfattivo del cane, i recettori e il cervello e si cerca di imitarli in modo elettrico, utilizzando la nanotecnologia. Il dispositivo ultimo è conosciuto come Nano-Artificial Nose – il Nanose.

Inizialmente, abbiamo avuto uno strepitoso successo nel rilevare il cancro polmonare a livello avanzato e abbiamo pubblicato i nostri risultati. Ma ben presto abbiamo capito che l’applicazione più importante di questa tecnologia è la rilevazione in fase iniziale – prima che il paziente stesso possa avvertire la presenza della malattia, che di solito non appare fino a che si arriva ad uno stadio avanzato. E ancora: se riuscissimo a prevedere se una persona sana ha un rischio elevato di avere il cancro, è possibile iniziare a prendere misure preventive. Così, in questo momento, stiamo lavorando per individuare, con il respiro, se una persona possa in futuro ammalarsi di cancro.

Haick sul JewishJournal ha parlato di ciò che rende il Nanose diverso dagli altri strumenti diagnostici e ha rivelato:

Alcuni vantaggi della nostra tecnologia riguardano il fatto che è portatile, non invasivo e più veloce TAC. Possiamo individuare il cancro anche prima di poterlo vedere tramite la diagnostica per immagini. Inoltre, analizzando il respiro, possiamo discriminare tra diversi tipi di cancro polmonare, fase iniziale, tardiva, e, soprattutto, tra benigno e maligno. E possiamo farlo con un tasso di precisione molto elevato.

Haick vedere un futuro brillante per il Nanose e spera di riuscire i due decenni a sviluppare un dispositivo portatile e magari collegarlo ad uno smartphone.

RetweeTech