Ces 2017 Las Vegas: tutti pazzi per la tecnologia israeliana

Ces 2017 Las Vegas: Tutti pazzi per la tecnologia israeliana. Dalle tecnologie indossabili all’intelligenza artificiale, la delegazione israeliana al CES 2017 ha esposto una vasta gamma di soluzioni per il settore dell’elettronica di consumo, alcuni delle quali cambieranno veramente il panorama tecnologico mondiale.

Secondo il Ministero dell’Economia e dell’Industria di Israele, la Startup Nation è la patria di circa 500 aziende di elettronica di consumo in una vasta gamma di settori: dispositivi mobili, case intelligenti e televisori intelligenti, video e giochi, automotive, tecnologie indossabili, Internet delle cose e altro ancora.

Nel complesso, quest’anno al Consumer Electronics Show (CES 2017), che si è tenuto a Las Vegas dal 5 all’8 gennaio, ha messo in mostra 3.800 aziende espositrici, tra cui produttori, sviluppatori e fornitori di sistemi tecnologici di consumo provenienti da 150 paesi. Circa 165.000 persone hanno partecipato allo show di quest’anno.

Il CES è servito come banco di prova per le nuove tecnologie, ed è considerato il palcoscenico globale in cui vengono introdotte le innovazioni di nuova generazione.

Ecco alcune della aziende israeliane più cool che hanno esposto le proprie tecnologie al CES 2017:

Scio: analizzare il contenuto di qualsiasi oggetto o alimento

SCIO è un “sensore molecolare tascabile”. In particolare, con questo dispositivo, è possibile analizzare qualsiasi tipo di materiale o oggetto, per avere direttamente sul vostro cellulare tutta la sua composizione con ogni informazione completa. SCiO è in grado di identificare diversi tipi di materiale, come cibo, medicine, piante e composti chimici.

scio

Ma non solo. Questo smartphone permetterà ai consumatori di eseguire la scansione di materiali e ricevere immediatamente informazioni strategiche in base alla loro composizione chimica, come ad esempio il valore nutrizionale degli alimenti, il contenuto alcolico di una bevande e la purezza di oli da cucina.

Questa tecnologia ha il potenziale per cambiare lo smartphone per sempre, proprio come l’integrazione di telecamere e ed il GPS hanno fatto negli ultimi dieci anni.

Beyond Verbal: Decifrare stati d’animo delle persone 

L’azienda israeliana Beyond Verbal analizza e decifra artificialmente gli stati d’animo delle persone, le caratteristiche emotive e gli atteggiamenti in tempo reale.

La tecnologia dell’azienda può essere applicata in applicazioni mobili, assistenti vocali, tecnologie indossabili ed in tantissime altre modalità. Il suo software può anche essere integrato in prodotti già esistenti, aiutando i dispositivi e le applicazioni a prevedere non solo che tipo di utenti li utilizzano, ma anche come si sentono.

Fondata nel 2012 da Yoav Hoshen e Yuval Mor, l’azienda ha già ottenuto diversi brevetti.

TytoCare: La telemedicina a portata di mano 

TytoCare ha creato un piccolo strumento che consente ad una persona di “ascoltare il corpo” e ottenere immediatamente il parere di un medico, tramite una piattaforma mobile. La startup israeliana ha sviluppato uno strumento portatile ed innovativo, chiamato Tyto, in grado di rilevare e classificare le malattie comuni, come le infezioni influenzali o dell’orecchio. Il kit comprende uno stetoscopio, un otoscopio e una macchina fotografica che aiuta l’utente a diagnosticare il problema. In caso sia necessario un medico, il dispositivo può anche essere utilizzato per connettersi con uno specialista per una consultazione da remoto.

Radiomaze: Riduce gli incidenti stradali

Sappiamo tutti che mandare SMS mentre si guida è pericoloso, ma ancora lo fanno praticamente tutti.

Fondata nel mese di aprile 2015 da Shmuel Kaz e Gilad Landau, la startup israeliana Radiomize lavora per ridurre incidenti stradali.

Radiomize ha creato una copertura del volante, integrata con la tecnologia text-to-speech e un app mobile corrispondente. Questo gadget brevettato, si adatta alla maggior parte dei veicoli, consentendo ai conducenti di controllare i loro telefoni senza distrarsi dalla strada. Secondo Radiomize, la sua tecnologia è in grado di ridurre la guida distratta del 23 per cento.

Digisense: Prevenire le morti in culla

Fondata da Eyall Abir nel 2010, Digisense ha sviluppato una soluzione di monitoraggio in tempo reale da far indossare agli utenti, progettata per rispondere alle esigenze dei bambini e dei pazienti geriatrici.

Per i neonati, il gadget aplica su un pannolino e aiuta a prevenire la sindrome della morte improvvisa del lattante. Controlla i livelli di idratazione, la quantità e qualità delle urine e minimizza l’irritazione alla pelle. Per gli anziani, questo dispositivo indossabile controlla la qualità delle cure, mentre mantiene indipendenza e dignità.

Per l’uso in casa, negli ospedali o case di cura, il dispositivo può essere collegato (tramite velcro) a qualsiasi pannolino o mutanda.

digisense

Mobileye: Rivoluzione del settore automobilistico

A differenza delle startup nascenti di cui sopra, Mobileye è sul palcoscenico tecnologico mondiale da quasi due decenni (fondata nel 1999 da  Ziv Aviram e dal Prof. Amnon Shashua); ma le sue più recenti tecnologie mostrate al CES 2017 non possono essere ignorate.

Delphi Automotive e la società israeliana Mobileye hanno presentano la loro auto senza conducente. Mobileye, che sviluppa sistemi di assistenza alla guida, aiuta a prevenire le collisioni ed ha contribuito alla guida autonoma della macchina di Delphi.

Il suo segreto: una telecamera intelligente che rileva pedoni, motocicli, ciclisti, limiti di velocità e riduce i rischi di incidenti.

Inoltre, Mobileye, BMW e Intel hanno annunciato una collaborazione per lo sviluppo di auto senza conducente che andranno sulle strade entro la seconda metà del 2017.

 

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter