Bladder EpiCheck: il test delle urine che scopre la recidiva del cancro alla vescica

Bladder EpiCheck: il test delle urine che scopre la recidiva del cancro alla vescica

Rilevare, con alti livelli di accuratezza, la recidiva del cancro alla vescica è possibile grazie a Bladder EpiCheck, il test delle urine sviluppato dalla startup Nucleix Ltd., una società di screening per il rilevamento del tumore.

Il kit diagnostico della società, con sede a Rehovot in Israele, studia l’urina dei pazienti per individuare cambiamenti nel DNA delle cellule che potrebbero segnalare l’insorgenza ripetuta del cancro.

Lo studio clinico, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista European Urology Oncology, è stato condotto in cinque centri urologici leader in Europa su 440 pazienti reclutati nel primo anno di follow-up.

Lo scorso anno il test messo a punto dalla startup israeliana ha ottenuto l’approvazione del marchio europeo CE, consentendogli di essere commercializzato nel mercato europeo.

Ad oggi EpiCheck è venduto in ospedali e laboratori privati in Italia, Spagna, Repubblica Ceca e Israele. L’azienda ha avviato anche una sperimentazione clinica negli Stati Uniti per ottenere l’approvazione della Food And Drug Administration (FDA)per la commercializzazione del prodotto negli Usa.

Il tumore della vescica è al quinto posto tra quelli più frequentemente diagnosticati nell’UE e presenta un alto tasso di recidiva, circa il 70%, che richiede frequenti follow-up.

La procedura standard di follow-up prevede una cistoscopia, una procedura in cui un tubo con una telecamera viene inserito attraverso l’apertura dell’uretra nella vescica urinaria per ispezionare la parte e verificare se c’è la presenza di cancro. Questa procedura è accompagnata da un’analisi delle urine e, se necessario, una biopsia dell’area sospetta.

Il dottor Opher Shapira, CEO di Nucleix, al giornale Times of Israel, ha spiegato:

“Con il cancro della vescica il problema non è la diagnosi precoce, in quanto di solito si manifesta con tracce di sangue nelle urine. Il problema principale è il monitoraggio della recidiva del cancro, perché è una malattia molto ricorrente. Le procedure standard per il monitoraggio causano ripetuti disagi nei pazienti e sono molto costose per il sistema sanitario. Il nostro test di biopsia liquida non è invasivo, è delicato e conveniente”.

Il test Bladder EpiCheck è stato sviluppato dai fondatori di Nucleix, Adam Wasserstrom e Danny Frumkin, entrambi dottorandi in genetica del Weizmann Institute of Science.

L’azienda israeliana sta inoltre lavorando alle fasi finali dello sviluppo di un esame del sangue per la diagnosi precoce del cancro del polmone, utilizzando lo stesso sistema di screening genetico.

RetweeTech