Betalin Therapeutics: nuovo trattamento per il diabete che sostituisce la terapia insulinica

Betalin Therapeutics trattamento diabete insulina

Un nuovo trattamento per il diabete è stato sviluppato da Betalin Therapeutics, un’azienda con sede a Gerusalemme.

La soluzione che sostituirà la terapia insulinica è un un micro-pancreas ingegnerizzato (EMP).

Si tratta di una struttura di origine biologica, combinata con cellule che emettono insulina, che fornisce livelli significativi di secrezione di insulina regolata dal glucosio per lunghi periodi di tempo, eliminando la dipendenza dall’insulina.

Il micro-pancreas

In pratica, il micro-pancreas ingegnerizzato è una combinazione di isole pancreatiche raccolte e un micro-ambiente biologico proprietario per supportare le cellule raccolte.

La tecnologia proprietaria EMP è stata sviluppata dal Prof. Eduardo Mitrani del Dipartimento di Biologia Cellulare e dello Sviluppo dell’Università Ebraica di Gerusalemme, in collaborazione con il Prof. James Shapiro.

La teoria alla base di questa tecnologia è che le cellule devono essere in contatto con un tessuto di supporto, una sorta di impalcatura che riproduce la matrice extracellulare che circonda le cellule del nostro corpo.

Il Prof. Mitrani, come riporta il Globes, spiega:

“Piuttosto che creare cellule, stiamo creando un organo, un’unità autonoma che funziona autonomamente e può essere collocata praticamente ovunque nel corpo”.

L’EMP viene trapiantato nel corpo di un paziente diabetico per generare insulina in risposta alle necessità del corpo, come farebbe un pancreas sano e funzionante. Questo elimina la necessità di dosi di insulina, poiché affronta il problema alla radice e non i sintomi, rivoluzionando potenzialmente il trattamento con l’insulina in tutto il mondo.

Uno dei principali problemi nel campo dei trapianti d’organo è il rigetto del trapianto da parte del sistema immunitario dei pazienti.

Cannabis medica e trapianto EMP

Oggi, i pazienti devono usare farmaci immunosoppressori dopo il trapianto, che hanno molti effetti collaterali. Per affrontare questo problema, Betalin Therapeutics sta firmando un accordo di licenza con l’Università Ebraica per iniziare l’uso di molecole estratte dalla cannabis insieme al trapianto EMP.

La cannabis agirà come un immunomodulatore, il che assicura che il trapianto non sarà rifiutato dal sistema immunitario. Questo garantirà che il trapianto salvavita sia ricevuto dal sistema immunitario e limiterà la necessità del paziente di farmaci immunosoppressori.

RetweeTech