Betalin Therapeutics avvia studi clinici per il suo micro pancreas ingegnerizzato

Betalin Therapeutics studi clinici micro pancreas ingegnerizzato

La startup israeliana Betalin Therapeutics ha realizzato un innovativo pancreas artificiale.

Si tratta di un Micro Pancreas ingegnerizzato che ha l’obiettivo di liberare i pazienti affetti dai tipi più gravi di diabete dal monitoraggio costante dei livelli di zucchero nel sangue e dall’iniezione di insulina.

In vista della Giornata Internazionale del Diabete, che si terrà il 14 novembre, la startup israeliana Betalin Therapeutics ha annunciato che sta iniziando il processo di richiesta per la sperimentazione clinica del suo rivoluzionario pancreas artificiale.

Il diabete di tipo 1

Nel diabete di tipo 1, le cellule produttrici di insulina (note come “cellule beta” – da qui il nome Betalin) nel pancreas non funzionano correttamente.

I medici hanno provato a impiantare pazienti con cellule beta estratte dal pancreas di un donatore. Purtroppo, le cellule impiantate non sopravvivono a lungo anche con farmaci immunosoppressori.

La metà di tutti i pazienti trapiantati sono tornati su iniezioni di insulina un anno dopo e il 90% ritorna alla dipendenza da insulina entro cinque anni.

Il tasso di ricaduta è così alto perché le cellule beta non sono naturalmente progettate per sopravvivere da sole nel corpo.

Il micro pancreas della startup israeliana

Il Micro Pancreas ingegnerizzato di Betalin (EMP), come riporta un articolo di Israel21c, ha un diametro di 7 millimetri ed è composto da tessuto polmonare proveniente da un maiale e cellule beta, che secernono insulina, provenienti da un donatore o create in laboratorio.

L’EMP viene impiantato sotto la pelle – di solito nella gamba – utilizzando solo l’anestesia locale e si attacca rapidamente al sistema vascolare. Il processo richiede meno di un’ora.

La società Betalin è stata fondata nel 2015, sulla base di ricerche nel laboratorio del Prof. Eduardo Mitrani presso l’Università Ebraica di Gerusalemme.

RetweeTech