Azienda israeliana progetta penna per aiutare i bambini con dislessia

Con sede a Modiin, Wizcomtech è uno dei più grandi produttori di scanner traduttori a forma penna.  L’azienda israeliana ha recentemente firmato un affare da 5 milioni di dollari con un distributore statunitense per commercializzare la sua nuova penna che aiuta a leggere i bambini con dislessia.

Gli scanner elettronici a forma di penna traducono immediatamente il testo, da e verso una varietà di lingue, su uno schermo LCD posto all’interno della penna.

Ora l’azienda vuole concentrare le forze sulla dislessia.

La penna esegue la scansione del testo, suddivide le parole in sillabe utilizzando una voce digitale e fornisce agli studenti sinonimi per le parole che stanno leggendo in modo che possano comprenderle meglio e ricordarle in futuro.

La dislessia, una malattia che colpisce circa il 14% dei bambini in età scolare e dei giovani adulti negli Stati Uniti, secondo i dati dell’International Dyslexia Association, causa a bambini e adulti problemi di lettura, ortografia e comprensione del significato delle parole, nonostante abbiano alti livelli di intelligenza.

Alcuni dei principali imprenditori del mondo, tra cui Walt Disney, Henry Ford, Charles Schwab, Steve Jobs e Richard Branson erano affetti da dislessia.

La penna, attualmente disponibile in inglese e svedese, è stata creata lavorando a stretto contatto con i professionisti dell’istruzione.

Queste le parole di Dror Drukman, CEO di Wizcomtech:

I prodotti concorrenti si basano solo sulla lettura, non su altre funzioni come la divisione delle sillabe che sono importanti per i bambini con difficoltà di lettura. La nostra penna è sviluppata usando dizionari speciali e algoritmi che dividono le parole in sillabe, rendendo più facile per i bambini riconoscere le parole.

Wizcomtech prevede di completare una versione cinese della sua penna nei prossimi mesi e di entrare a breve nel mercato.

La Cina è un enorme mercato per noi. Siamo attualmente in contatto con un’organizzazione cinese leader in dislessia e con distributori per quanto riguarda l’implementazione della nostra penna e non vediamo l’ora di stringere partnership con loro nel prossimo futuro.

RetweeTech