Apre a Gerusalemme la biblioteca del gadget tecnologico

La Startup Nation è sempre più tecnologica. Gerusalemme ha inaugurato la sua prima biblioteca del gadget, chiamata The Device Lab, che dispone di tecnologie all’avanguardia e dispositivi da dare in ​​prestito a imprenditori e studenti che le vogliono provare, proprio come accade in biblioteca.

Cosa si può trovare in prestito? Smartwatches e laptop, macchine fotografiche 3D, chip intelligenti, computer, tablet e smartphone iOS e di brand come Lenovo, Intel, Asus, Apple, Tag Heuer, RealSense e Edison. La collezione della biblioteca è destinata ad evolvere rapidamente.

Israele è ormai famosa per il suo essere tecno-centrica ma Gerusalemme ci ha messo un po’ più di tempo per emergere. Basti pensare che fino al 2012 non c’erano acceleratori in città, secondo l’organizzazione Made in Jerusalem. Oggi a Gerusalemme ci sono 15 hub e acceleratori di startup.

Sostenuta da Intel Israel, dal governo israeliano, dal comune di Gerusalemme e da un gruppo di giovani chiamati Tzairim Bamerkaz, l’obiettivo della biblioteca è quello di permettere ai giovani sviluppatori di sperimentare i più recenti dispositivi e tecnologie senza spendere migliaia di dollari per l’acquisto.

Un abbonamento annuale costa 212 dollari e i dispositivi vengono affittati per diverse quantità di tempo a seconda della domanda.

Gli organizzatori sottolineano che il laboratorio sarà presto anche un luogo per presentazioni, workshop e conferenze.

Photo: Israel21c

RetweeTech