Apple: nei centri israeliani nasce segretamente il nuovo iPhone 8

Apple: Nei centri israeliani nasce segretamente il nuovo iPhone 8. Nei centri di ricerca e sviluppo Apple di Herzliya, afferma un dipendente anonimo, gli impiegati stanno lavorando all’ultimo gioiello del colosso americano: l’iPhone8. La medesima fonte anonima ha rivelato anche che il team è al lavoro sulla produzione di hardware che daranno allo smartphone un’impronta significativamente diversa.

Apple utilizza i Centri di Ricerca e Sviluppo di Israele per sviluppare l’iPhone 8.

L’ufficio di Herzliya ha circa 800 dipendenti, e il CEO di Apple, Tim Cook, ha rivelato che è il secondo più grande ufficio di ricerca e sviluppo della società in tutto il mondo. C’è un altro quartier generale di Apple a Haifa, che ha circa 200 dipendenti, secondo Business Insider.

Il membro anonimo dello staff di Apple, ha lasciato intendere che il prossimo iPhone sarà chiamato iPhone 8, saltando così la versione 7s. Il dipendente ha anche aggiunto che sarà significativamente diverso dagli ultimi modelli, proprio perché l’uscita dell’iPhone 7 ha lasciato i consumatori perplessi perché troppo simile al 6.

Apple utilizza il centro di ricerca e sviluppo di Herzliya per sviluppare hardware, dispositivi di memorizzazione, fotocamere e tecnologie wireless.

Mentre gli israeliani stanno aiutando a sviluppare i prodotti Apple, ve ne sono altrettanti che ne stanno testando limiti e problemi.

Il mese scorso, è stato segnalato che la società NSO Group, fondata a Herzliya nel 2010 da ex allievi dell’unità di élite 8200 delle Forze di Difesa Israeliane, ha sviluppato un pacchetto di spyware che potrebbe sfruttare le debolezze del sistema operativo mobile di Apple iOS 9.3.35 per tenere traccia delle chiamate e dei contatti, raccogliere le password, leggere i messaggi ed e-mail, registrare le chiamate e tracciare il luogo da cui l’utente chiama.

Questa scoperta ha spinto la Apple ad aumentare la sicurezza del suo sistema operativo.

RetweeTech