Apple Israel potrebbe essere dietro un nuovo gioiello tecnologico

Se l’analisi riportata Calcalist fosse confermata, la prossima rivoluzione tecnologica di Apple potrebbe venire da Israele.

Secondo il report, il Centro di Ricerca e Sviluppo di Apple in Israele (Herzliya Pituach) ha depositato una domanda di brevetto presso l’Ufficio Brevetti per un sensore 3D che proietterà pulsanti virtuali su alcune superfici per consentire agli utenti di controllare i dispositivi dell’abitazione intelligente (in inglese smart house). Calcalist riferisce che i pulsanti virtuali permetteranno agli utenti di controllare gli aspetti connessi alle case come ad esempio:

  • I livelli di illuminazione;
  • Temperatura ambientale;
  • Sistemi audio.

Inoltre, il sistema sarà in grado di rilevare anche se una persona si trova in una stanza, nonché la sua altezza, al fine di poter proiettare il sensore ad una distanza confortevole.

La tecnologia alla base questo brevetto è della società israeliana PrimeSense, azienda specializzata nello sviluppo di hardware e software in grado di rilevare il movimento in 3 dimensioni, acquisita dalla Apple nel 2013 per circa 350 milioni di dollari.

La tecnologia PrimeSense è già stata applicata da altri importanti concorrenti di Apple, come Microsoft, che l’ha utilizzata per i suoi prodotti Kinect e Xbox 360.

La versione di Apple sarà installata sul soffitto del salotto per effettuare la scansione della stanza al fine di poter fornire un servizio eccellente.

primesense

Una serie di pulsanti virtuali permetteranno di cambiare il canali della tv, abbassare le luci, e controllare l’aria condizionata.

RetweeTech