Antibiotici efficaci: da Israele un dispositivo per trovare quello migliore

Antibiotici efficaci: da Israele un dispositivo per trovare quello migliore. I ricercatori del Technion di Haifa hanno trovato un modo per curare i pazienti affetti da infezioni batteriche gravi, riducendo il tempo per individuare la corretta terapia.

I ricercatori hanno sviluppato un dispositivo diagnostico che analizza rapidamente i batteri e individua a quali antibiotici i batteri sono resistenti, consentendo ai medici di prescrivere rapidamente l’antibiotico più efficace per l’infezione.

Un trattamento rapido è vitale per i pazienti. Secondo recenti stime, per ogni ora ritardata di trattamento efficace, i tassi di sopravvivenza diminuiscono di circa il 7.6% per i pazienti con shock settico (una condizione in cui un’infezione provoca il malfunzionamento degli organi, spesso causando la morte).

Il dispositivo sviluppato dai ricercatori del Technion, denominato SNDA-AST, è un chip con centinaia di pozzetti minuscoli all’interno, ciascuno contenente alcuni batteri e uno specifico antibiotico. Utilizzando un marker fluorescente, i ricercatori sono in grado di determinare la risposta dei batteri ad ogni tipo di antibiotico. Nello studio sono state analizzate 12 combinazioni batteri-antibiotici, riuscendo a determinare dati preziosi sulla resistenza batteria in modo rapido e preciso.

Identificando se i batteri sono resistenti a specifici antibiotici e la portata di questa resistenza, il sistema sviluppato consente ai medici di scegliere l’antibiotico più efficace in minor tempo.

I vantaggi del dispositivo sono significativi. Secondo Jonathan Avesar, uno studente membro del team di ricerca, l’utilizzo di questa tecnologia riduce le dimensioni dei campioni normalmente richiesti per effettuare le analisi e riduce significativamente i costi sanitari per effettuare i test.

Lo studio è stato condotto dalla Prof.ssa Shulamit Levenberg e da tre ricercatori del suo laboratorio: Jonathan Avesar, Dekel Rosenfeld e Tom Ben-Arye.

RetweeTech