4 incredibili scoperte israeliane che hanno cambiato il mondo

4 incredibili scoperte israeliane che hanno cambiato il mondo. Come riportato dal The Jerusalem Post, il Ministero israeliano della Scienza e Tecnologia ha lanciato una mostra virtuale che mette in luce le numerose scoperte e sviluppi israeliani che hanno cambiato il mondo.
Le innovazioni mediche, i riconoscimenti internazionali, le ricerche, i contributi umanitari e le scoperte ambientali e tecnologiche, sono solo alcune delle categorie esposte nell’incredibile collezione precedentemente esposta all’aeroporto Ben Gurion di Israele e che ora può essere esplorata virtualmente on line.

Queste le parole del Ministro della Scienza e Tecnologia, Ofir Akunis:

Stiamo mostrando i vasti contributi della scienza e della tecnologia israeliana al mondo e all’umanità, cose di cui siamo orgogliosi. Israele è un paese pionieristico e leader nell’innovazione. Tutto il mondo ammira ed è stupito dai nostri risultati e speriamo che ciò possa aiutare il nostro ministero a promuovere e ampliare la cooperazione scientifica internazionale con più paesi.

Ecco un esempio di alcuni dei più incredibili sviluppi presenti nella mostra:

1. Trasformare le alghe in tessuto cardiaco

Sviluppata dal Prof.ssa Smadar Cohen dell’Università Ben Gurion la ricerca ha portato a nuovi prodotti per il trattamento degli attacchi cardiaci e la riparazione di cartilagine e ossa.

Photo: Dani Machlis

2. Irrigazione a goccia

Questa tecnologia innovativa fornisce precise gocce d’acqua e sostanze nutritive direttamente alle radici della pianta piuttosto che al suolo circostante. Grazie alla sua precisione, la tecnologia di gocciolamento permette un significativo risparmio idrico, aumentando la quantità e la qualità delle colture.

Photo: Moshik Brin

3. Volare senza rischi

Ci sono oltre 500 milioni di uccelli che migrano ogni anno in Israele, ma questo non è più un problema per l’aviazione civile.  I ricercatori hanno mappato per la prima volta delle precise rotte di migrazione, altezze e date di arrivo degli uccelli utilizzando dei sofisticati radar, che ha reso possibile la pianificazione di rotte aeree alternative.

4. SniffPhone: diagnosi delle malattie con lo smartphone 

Con una nuova tecnologia chiamata artificially intelligent nanoarray, sviluppata dal Prof. Haick, i ricercatori sono stati in grado di effettuare diagnosi veloci e poco costose sulla base del respiro del paziente. Grazie anche all’utilizzo di intelligenza artificiale, il team ha potuto analizzare i dati ottenuti dai sensori. Alcuni dei sensori sono basati su strati di nanoparticelle di oro e altri contengono una rete casuale di nanotubi di carbonio e rivestiti con uno strato organico per scopi di rilevamento e di identificazione.

Articolo tradotto e riadattato dalla redazione di siliconwadi.it

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter