4 aziende israeliane tra le 150 startup di salute digitale più promettenti

4 aziende israeliane tra le 150 startup di salute digitale più promettenti

Quattro startup israeliane sono state inserite nell’elenco delle 150 aziende mondiali “più promettenti” nel campo della salute digitale. La lista è stata stilata da CB Insights, società di ricerca con sede a New York.

CB Insights ha affermato che le aziende selezionate “stanno lavorando per trasformare il settore sanitario con nuovi modelli di assistenza primaria in soluzioni tecnologiche emergenti per i fornitori”.

Le aziende israeliane presenti nella lista sono:

Aidoc, startup di imaging medico, fondata nel 2016, che ha sviluppato una tecnologia che analizza le immagini mediche direttamente dopo la visita del paziente e notifica al radiologo i casi con risultati sospetti, in modo da dare priorità alle situazioni più urgenti e potenzialmente pericolose per la vita.

Zebra Medical Vision, società di imaging medico che ha sviluppato un software che legge le scansioni mediche e rileva automaticamente eventuali anomalie.

Healthy.IO, startup di tecnologia medica che ha sviluppato un test per l’albumina nelle urine basato su smartphone che aiuta a diagnosticare la malattia renale cronica.

MDClone, startup sanitaria con sede a Beersheba, fondata nel 2016, che ha sviluppato una soluzione basata su big data per rendere disponibili i dati all’intero ecosistema sanitario.

Il metodo di selezione delle startup

CB Insights ha dichiarato che le 150 aziende sono state selezionate da un pool di 5.000 start-up e aziende basate su diversi fattori tra cui attività sui brevetti, profilo degli investitori, potenziale di mercato, partnership, panorama competitivo, forza del team e novità tecnologiche.

Molte aziende della nostra lista stanno sfruttando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per aiutare a sviluppare le rispettive piattaforme software.

L’intelligenza artificiale viene sfruttata anche attraverso la scoperta e lo sviluppo di farmaci, accelerando l’identificazione di nuovi target e candidati terapeutici.

Anand Sanwal, CEO di CB Insights, come riporta Nocamels, ha affermato:

“Dai prodotti farmaceutici alla cura del paziente, la tecnologia sta cambiando rapidamente l’assistenza sanitaria, e The Digital Health 150 mostra le 150 migliori startup che guidano l’innovazione e il cambiamento nel settore. È un privilegio utilizzare i dati di CB Insights per identificare e far luce su queste aziende, e non vediamo l’ora di seguire il loro successo nel 2019 e oltre”.

La maggior parte delle aziende presenti nella lista sono aziende americane, a seguire la Cina con sette aziende e Israele con quattro.

RetweeTech