4 aziende israeliane pronte a risolvere le sfide ambientali del futuro

4 aziende israeliane pronte a risolvere le sfide ambientali del futuro. BreezoMeter, Kaiima, TaKaDu e Netafim sono tra le 100 migliori aziende al mondo pronte a risolvere le sfide ambientali del domani. L’ultima edizione del Global Cleantech 100 ha visto BreezoMeter, Kaiima, TaKaDu e Netafim tra le migliori aziende che avranno un significativo impatto sul mercato delle tecnologie pulite entro un lasso di tempo che varia tra i 5 e i 10 anni. Tra le 9,900 aziende provenienti da 77 paesi in tutto il mondo, un gruppo di esperti ha ristretto l’elenco a 100 aziende provenienti da 17 paesi.

Le aziende israeliane pronte a risolvere le sfide ambientali di domani

BreezoMeter: fornitore leader di analisi della qualità dell’aria globale. Grazie all’app, si può tenere traccia della presenza di inquinanti nell’aria e determinarne la qualità di essa in ogni angolo del globo. Monitorando e analizzando le tendenze di inquinamento, BreezoMeter fornisce agli utenti informazioni sulla qualità dell’aria con un semplice tocco sullo schermo;

Kaiima: una startup che si occupa di agro-biotech che aumenta la produttività delle colture;

TaKaDu: una soluzione di software-as-a-service che fornisce servizi idrici con monitoraggio delle infrastrutture idriche. TaKaDu affronta l’erogazione dell’acqua, offrendo soluzioni intelligenti per i tubi che perdono. Amir Peleg ha fondato l’azienda nel 2009 la quale, grazie all’utilizzo di sensori, consente ai clienti di monitorare le loro reti idriche, rilevare perdite, inefficienze e tenere traccia delle prestazioni in tempo reale;

Netafim; leader globale nelle soluzioni intelligenti di irrigazione a goccia e microirrigazione. Netafim è il principale produttore al mondo di sistemi di irrigazione a goccia, che permette di risparmiare fino al 70 per cento dell’acqua utilizzata in agricoltura. Lo sapevate che l’irrigazione a goccia è un’invenzione israeliana? La tecnica è stata inventata nel 1960 nel Kibbutz Hazerim, sviluppata e raffinata dall’ingegnere Simcha Blass, il quale ha poi iniziato la produzione in loco dei primi sistemi a goccia.

L’inquinamento atmosferico è la più grande emergenza sanitaria del nostro secolo. Ha un impatto sulla nostra salute, accorcia la vita e ne riduce la qualità. Ecco quindi che scendono in campo le startup israeliane per provare a risolvere questo problema.

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter