3 aziende israeliane che rivoluzioneranno il settore automobilistico

3 aziende israeliane che rivoluzioneranno il settore automobilistico. Israele gode di una ottima reputazione nel campo della tecnologia e dell’ecosistema delle startup tanto da essere conosciuta con il termine di Startup Nation. La tecnologia israeliana ha come focus settori quali high-tech, informatica e medicina. Ora, si sta muovendo verso nuove aree: il settore automobilistico.

Ecco 3 aziende che stanno concentrando i propri sforzi per rivoluzionare il settore automotive.

Mobileye

Mobileye, un’azienda di Gerusalemme, sta lavorando con Intel e BMW allo sviluppo di un veicolo completamento autonomo previsto per il 2021.

La società israeliana, che è stata fondata nel 1999, è leader nella guida autonoma. La sua tecnologia aiuta le auto ad essere totalmente indipendenti dal pilota umano. Una delle attività principali è lo sviluppo di un software di prevenzione delle collisioni. La tecnologia si basa sull’utilizzo di telecamere. Il software interpreta il campo visivo riuscendo ad anticipare possibili collisioni contro qualsiasi tipo di ostacolo ed è in grado di rilevare anche corsie e barriere stradali. La tecnologia di Mobileye sarà installata su circa 237 modelli di auto entro il 2016.

La partnership con BMW, annunciata lo scorso mese di luglio, promette un nuovo capitolo per l’azienda.

Softwheel

Daniel Barel voleva solo creare un sistema di sospensione migliore per le sedie a rotelle. Di fatto è emersa una tecnologia che sta rivoluzionando il mondo della mobilità.

Il team di SoftWheel ha messo a punto un sistema di sospensioni che rende possibile per i mezzi su ruote affrontare ogni tipo di percorso. Questa tecnologia è stata utilizzata per realizzare sedie a rotelle in grado di scendere le scale. L’idea è stata successivamente adattata alle biciclette e ora alle auto. Per le auto, l’energia invece di essere assorbita attraverso il telaio e la sospensione viene assorbita all’interno della ruota stessa.

Barel ha rivelato di aver incontrato alcune case automobilistiche, ma ha non ne ha rivelato i nomi.

Aquarius

Se Mobileye sta rinnovando il concetto di conducente e Softwheel sta reinventando la ruota, Aquarius sta rivoluzionando il motore. Shaul Yaakoby ha sviluppato un motore economico ed efficiente che supera di gran lunga i modelli commerciali attuali, con un risparmio energetico del 40% e il doppio delle ottime performance del miglior motore standard di oggi.

Mentre i motori ordinari producono un movimento circolare che viene poi sfruttato dalle ruote, il motore Aquarius produce un movimento longitudinale. Solo un cilindro pompa all’interno del motore, ed il suo pistone, muovendosi lateralmente, produce 86 cavalli.

Contrariamente ai motori tradizionali, Aquarius non guida direttamente le ruote, ma serve come generatore di carica di una batteria situata sotto il sedile posteriore. La batteria funziona con due piccoli motori elettrici posti vicino alle ruote anteriori, e questi motori spostano la macchina.

RetweeTech